Natale 2008

Un caro ragazzo che ho conosciuto tramite il web, Alessandro Gaziano alias Venticello, proprio questa mattina mi ha chiesto se volevo scrivere un pensiero circa questo prossimo Natale che é ormai alle porte.

Io in verità non ho molto da dire ma qualcosa proverò a scriverla lo stesso.

Non sento più il Natale come lo sentivo qualche anno fa, con tutta la gioia, il calore e l’armonia che dovrebbero essere tipici di questi giorni di festa.

Non percepisco più l’allegria, il fermento e lo spirito solidale che dovrebbero accompagnarci durante questi giorni non solo di baldoria ma anche di riflessione.

Sarà che sto crescendo e sarà che sto imparando anche io a vedere la vita per quella che è: non un’eterna favola ma una continua sfida, un impegno quotidiano, un desiderio, uno sforzo per realizzarlo, la volontà di non lasciarsi mai andare agli eventi ma cercare di guidarli il più possibile per ottenere ciò che voglio, la volontà di credere e sperare sempre in qualcosa di migliore per il futuro, anche se poi sono la prima io a non crederci.

Personalmente credo di sapere cosa mi manchi nella vita per raggiungere una serena esistenza, non è poi una parola tanto difficile da pronunciare o da leggere o da scrivere.

E’ un concetto anche molto semplice da capire ma forse il più difficile in assoluto da realizzare.

E’ qualcosa che non porta Babbo Natale, che non si può comprare, che non si può negoziare, che non nasce da sotto un cavolo come i bambini di una volta, che non lo trovi al supermercato e che neanche lo sceicco più ricco del mondo potrebbe comprare.

E’ la forza che dovrebbe muovere il mondo, che vale più di qualsiasi altra cosa su questa terra e che però non costa neanche un centesimo, è qualcosa che non si tocca,non si vede,non si stringe tra le mani,non incontri per la strada,con la quale non ci parli e che non puoi neanche fotografare: eppure potrebbe riempire il mondo intero.

Non importa che voi abbiate capito o meno ciò di cui sto parlando: ognuno di noi ha il suo qualcosa da inseguire e da raggiungere per essere finalmente felice.

Come mi auguro che presto questo qualcosa raggiunga e faccia felice me, così auguro a voi la stessa cosa, qualsiasi sia il sogno che state inseguendo da una vita intera.

Remedios

Free Tibet

Pensierimmagini

Annunci

4 commenti su “Natale 2008

  1. Grazie mille Alessandro, sì, la sezione va benissimo.

    Cerrtto fa un po’ effetto vedere le proprie parole pubblicate così alla vista di tutti…ma è un gran piacere poterlo fare sul tuo blog.

    Che dire,proprio un gran bel regalo di Natale,allora! 😉

    una sola cosa,ironia della sorte è successo a te quello che è successo a me qualche tempo fa con il tuo cognome…il mio nick è Rem E dios e non Rem I dios. 🙂

    ciao,Buona Natale ancora e a presto!

  2. grazie! 🙂

    non so quanta assiduità potrò garantire in questo momento ( tu sai i motivi
    😉 ) ma prometto di non lasciare deserto questo spazio.

    ciao e ancora Buon Natale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...